Azuki

Azuki

Il nome azuki vuol dire “piccolo fagiolo” anche se probabilmente siamo davanti al re dei fagioli! I fagioli azuki, infatti, vantano numerose proprietà nutrizionali che ne fanno un ottimo alleato per la salute. I fagioli azuki si trovano all’interno di baccelli lunghi fino a 10 cm che crescono su piccoli arbusti, alti da 30 a 90 cm. Il loro colore più comune è il rosso scuro, ma esistono anche varietà a semi gialli o bruni. È tipica la presenza di una linea bianca vicino all’occhio.

Curiosità: la coltivazione di questo legume risale probabilmente a epoche preistoriche in Cina o nella regione himalaiana. Comunque ci sono testimonianze che questa pianta fosse già coltivata in Cina e in Corea intorno al 1000 a.C. La sua coltivazione è tuttora concentrata prevalentemente in Asia; in Giappone è addirittura il legume maggiormente consumato dopo la soia.

Come si usa in cucina? Nelle cucine orientali i fagioli azuki vengono spesso macinati e bolliti con lo zucchero, in modo da formare una purea dolce, detta in Giappone anko, la quale è, a sua volta, la base di numerosissime ricette. Famosissima la marmellata di fagioli realizzata come ripieno per i dolci.

Proprietà: gli Azuki, sono un’ottima fonte di proteine vegetali, di vitamina B5, potassio, ferro, manganese e zinco.

Condividi: