Hai mai provato un frullato di alghe?

Hai mai provato un frullato di alghe?

Settembre è il mese dei grandi inizi e dei buoni propositi. Tutte le attività lasciate poltrire da giugno riprendono vigore e forza.

La lista delle promesse fatte a sé stessi si fa sempre più lunga e con lei un rinnovato entusiasmo per dare finalmente la giusta veste alla nostra impavida esistenza.

Dopo aver stilato l’elenco dei “TO DO”, con buone probabilità non ci capacitiamo di quante cose ancora dobbiamo fare, fortunatamente questa volta abbiamo tutto un anno davanti.

Se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, il primo passo da compiere è quello verso la disintossicazione. Ripulire il corpo dalle tossine dopo gli eccessi estivi è un obbligo che non possiamo rimandare.

equilibrio

equilibrio

La purificazione in Oriente si pratica più o meno tutti i giorni, essendo popolazioni molto attente ad un sano stile di vita.

Quella che vi vogliamo proporre è un nuovo ritrovato per depurarsi, ideale per ridare il giusto sprint al nostro organismo ed utile ad affrontare al meglio e con più energia i mesi freddi che ci aspettano.

Frullato Orientale: Shake Oriental – Healthy

Ingredienti:

Miso 1 cucchiaino

150 grammi cioccolato fondente

150 grammi di latte di riso

200 grammi di lamponi

*1/2 di miele (se assunto – pre / sport)

Le proprietà del nostro frullato energizzante e disintossicante derivano dal miso, alimento che nasce da un’antica tradizione giapponese per integrare l’apporto di proteine sostituendo quelle di origine animale.

miso

Il miso contribuisce ad arricchire la flora batterica grazie alla presenza di fermenti vivi, stimola la digestione e rafforza l’intestino.

Grazie alla lunga fermentazione aumenta l’energia ed è un valido aiuto contro il colesterolo.

Il nostro frullato è:

  • Bilanciato
  • Senza zucchero
  • Proteico
  • Adatto anche per vegani
  • Energizzante
  • Anti-batterico

Basta solo una settimana per ritrovare forma ed energia e il nostro Shake Oriental – Healthy è il vostro miglior alleato.

Provate e fateci sapere

Condividi: